Figli della Luna

Da Wikinights - Guida al gioco Shadownights Gdr.

Descrizione

Tratto dal Vangelo dei Nephilim
[…]La licantropia trasforma gli umani in lupi mannari o meglio, diventano semi-umani a causa dell’infezione demoniaca con cui vengono a contatto e che porterà alla fine ad una trasformazione in una pericolosa e rabbiosa progenie demoniaca dai tratti lupini, con il termine “MANNARO” viene indicato il loro status di profonda rabbia e tensione che li porta ad avere un carattere spesso violento ed irascibile oltre che ad un profondo legame con la natura animale a cui sa, interiormente, benissimo di appartenere ed è anche un modo per classificarli preso dalla cultura Mondana che cosi li ha classificati[…]

[…]Il lupo mannaro possiede una forza e velocità invidiabili sia nella sua forma animale che nella sua forma umana, nella sua forma animale artigli e zanne sono particolarmente resistenti e sono capaci di strappare a morsi o ad artigliante anche grossi o spessi pezzi di metallo (Lamiere, ferro e altri metalli con meno resistenza dell’acciaio). Nella loro forma umana la forza e la velocità gli permettono di essere ottimi combattenti oltre che delle persone resistenti alla fatica e, grazie ai loro sensi molto sviluppati, sono utili in diversi campi fino a diventare degli spietati cacciatori.[…]

[…]Soffrono le diverse fasi della luna che nel tempo imparano a gestire e tre giorni al mese, durante i giorni di luna piena, non possono astenersi dal mutare completamente in forma Lupina e lasciare libera la bestia in quanto la luna, nelle loro origine, fu un elemento particolarmente importante per i figli di lilith nel creare la loro specie. Durante i giorni di piena diventano delle belve assetate di sangue e particolarmente pericolose, come una qualsiasi bestia selvaggia, che segue unicamente il branco o la legge del territorio. Durante la crescita di un lupo mannaro la sua belva interiore riesce ad essere contrastata arrivando anche a portare dell’umanità durante i suoi giorni di piena[…]

Descrizione Psicologica
I figli della luna sviluppano una personalità particolarmente ORGOGLIOSA, la loro natura mutata e più selvaggia non riesce ad accettare facilmente le prese in giro che vadano a ledere alla propria persona o al proprio branco. Di genere la bestia dentro di loro regola gran parte degli impulsi sensoriali e fisici del mannaro che non è raro scatti preferendo quindi passare ad un contatto di tipo violento e più aggressivo. Preferiscono senz’altro il contatto fisico a prescindere dalla violenza, per via del loro orgoglio qualcuno è cocciuto o intento ad essere un pavido senza paura. In sostanza, possono scaldarsi facilmente anche durante una banale conversazione, sebbene, alcuni esemplari non manchino di un buon autocontrollo. Sanno essere spietati come belve e fedeli protettori, il loro senso di unione è radicato nel loro essere animale per cui è molto facile che cerchi la compagnia dei suoi simili e l’aggregazione ad un branco con cui poter cacciare ed in cui vivere una vita comunitaria. Fuori dal branco è istinto radicato essere molto protettivo con le persone a lui più vicine. Il branco è regolato dal capo branco, normalmente definito ALPHA, e dai suoi BETA che sono i lupi a lui più vicini e coloro che alla sua morte o abdicazione dovranno lottare o decidere chi sarà il Nuovo ALPHA. Normalmente questo avviene tramite il confronto in battaglia dei due esemplari ritenuti più forti ed in certi casi, la vittoria porta alla morte del perdente. Gli OMEGA, o lupi solitari, sono coloro che non vogliono avere un branco a cui appoggiarsi preferendo la solitudine nonostante siano ben consapevoli di ignorare un proprio bisogno, questo gli viene ricordato da una certa mancanza che si fa sentire anche a livello fisico nonostante sia soprattutto una sofferenza psicologica. Qualunque sia il livello, status ed esperienza di un Figlio della Luna è molto facile che sia più al suo agio nel collaborare con la propria specie per la sensazione di aggregazione di cui sente la necessità, chiaramente il co-working con altre razze aiuta in maniera simile ma non completamente.

“(Chiaramente le qui sopra riportate sono informazioni di base che vanno prese come linee guide generali sulla razza in questione)”

Contagio

Se pur venga miticizzato il fatto che il contagio della licantropia avvenga attraverso il sangue, il vero contagio avviene tramite la saliva di un mannaro che abbia raggiunto il terzo livello all’interno della razza e unicamente attraverso il morso nella sua forma animale o forma crinos. Questa pratica potrebbe rivelarsi pericolosa, per chiunque la riceva, in quanto al momento dell’attacco il figlio della luna potrebbe cedere alla sua parte animalesca prolungando l’attacco più del necessario. L’infezione di natura demoniaca attacca principalmente la parte umana mutandola inesorabilmente in un Figlio della Luna e razze come Nephilim o Figli di Lilith possono essere trasformata in quanto possiedono e conservano parte della loro natura umana.

Il Morso del Figlio della Luna ad un umano o un razziato con natura umana (Stregoni e Nephilim) porta dei danni e dei sintomi che si dilateranno nel tempo seguendo le fasi lunari e che termineranno con l’arrivo della luna piena. L’arrivo del Plenilunio non solo determina la trasformazione ma determina anche chi sopravvivrà alla trasformazione e chi invece alla fine morirà per via del morbo che spesso uccide le sue vittime, raramente umani, derivanti da ceppi già di natura alterata come Nephilim e Stregoni.

- Durante i primi giorni dopo il contagio si inizierà ad avere degli scompensi caratteriali ed emotivi accentuando particolari situazione che verranno recepite con più stress e rabbia. L’appetito si fa sempre più accentuato cominciando a prediligere carne, meglio se al sangue. La Rigenerazione è debole ma permette al figlio della luna di non morire qualunque siano essere le sue condizioni.

- Segue, subito dietro al resto dei sintomi descritti fino ad ora, una più incontrollabile irascibilità con la conseguente paura del non potersi controllare durante gli sfoghi di rabbia. La fame cresce ed i pasti a base di carne aumentano di frequenza.

- Entrando nella terza fase del contagio, quando si pensa di aver preso il controllo della situazione, si entra nel periodo stressante dei sensi che cominciano ad avere sbalzi per via della loro crescente alterazione e mutazione che porterà al contagiato altro stress, altra isteria e momenti di panico o rabbia senza senso. Già da questo periodo il mannaro comincia a riconoscere in se stesso il cambiamento, la paura di ciò che sta arrivando e che non potrà controllare e comincerà a pensare che la foresta sia l’unico luogo adatto dove poter andare, anche se delle catene in cantina sembrano un idea altrettanto valida.

- Nell’ultima fase che coincide con i giorni precedente all’arrivo della piena si potrà perdere conoscenza e ritrovarsi da qualche parte senza il ricordo di come ci si è arrivati, la temperatura corporea si alza e non è sbagliato definirsi febbricitanti. Il giorno prima dell’arrivo del periodo di piena qualunque ferita fresca che l’umano in trasformazione riporti sul suo corpo viene rigenerata e a questo punto il vostro istinto animale viene spinto verso la foresta. Che ci si trasformi in città o in un appartamento chiuso, il lupo al suo risveglio dopo la trasformazione si ritroverà in foresta per via del bisogno crescente del contatto con la natura, la voglia dell’isolamento due fattori che portano una notevole serenità.
- In tutte le fasi, elencate, la luna verrà tenuta d’occhio come se fosse un orologio, senza saperlo all’inizio e con più chiarezza verso l’arrivo della piena.

- la Ferita riportata al contagio ha una ripresa eccezionale e già nei primi due giorni si rimargina diventando meno fatale, qual ora lo fosse, fino a rimarginarsi del tutto senza mai smettere di pulsare durante tutto il periodo necessario a portare l’umano alla trasformazione ultima in figlio della luna. A trasformazione completa, la ferita sparirà del tutto rigenerata cosi come qualunque altra ferita o malattia posseduta dall’umano precedentemente.
“(Queste sono le linee guida da usare usando coerenza con il proprio personaggi durante il periodo di contagio che altro non è che il periodo tra il morso che ha trasmesso il morbo e la Luna piena. Si ricorda che solo dopo la Prima Muta avverrà la completa trasformazione)”

Chi può Contagiare
Generalmente, a meno di note del fato che indichino diversamente, possono contagiare tutti coloro che abbiano superato o che siano al terzo livello di razza. È doveroso comunque attenersi ai periodi descritti e permessi dentro i vari livelli di razza per poter contagiare.

Caratteristiche

Anatomia interna

  • Sistema Scheletrico: Sia nella loro forma umana che in quella lupina è analogo a quello della specie rappresentata secondo aspetto con ossa più resistenti che riescono a sopportare meglio i traumi <quindi più pesanti>. Resta comunque molto elastico e durante la forma crinos, irrorato di energia demoniaca, si spezza e si allunga per garantire la muta.
  • Sistema Muscolare: Analogo a quello umano o del lupo con potenza, resistenza ed elasticità molto migliorate rispetto a quello a cui assomiglia. Grazie al maggiore apporto di nutrizione la massa muscolare è tendente ad un aumento costante e veloce secondo le abitudini e caratteristiche fisiche del mannaro.
  • Sistema Nervoso: Sia nella loro forma umana che in quella lupina è analogo a quello della specie rappresentata, seppure in entrambe i casi abbia sviluppato un senso migliorato dovuto alla coscienza umana unita ai sensi animali e per questo sono particolarmente reattivi ed istintivi.
  • Sistema Respiratorio: analogo a quello umano.
  • Sistema Circolatorio: Analogo a quello delle due specie sebbene il cuore in entrambe i casi ha un battito più accelerato e questo comporta, oltre ad un ossigenazione veloce dei muscoli, anche al trasporto immediato dell’enzima demoniaco-bestiale e del sangue attraverso il corpo, questi due sono causa importante per la rigenerazione delle ferite subite insieme all’energia demoniaca. La velocità con cui scorre il sangue dentro al corpo del mannaro causa un aumento della temperatura corporea di qualche grado sopra la norma (38 – 39 °) da un umano o da un lupo.
  • Sistema Digerente: analogo a quello umano.
  • Sistema Riproduttivo: analogo a quello umano.


Cinque sensi

  • Vista: molto sviluppata, tanto da mettere il Figlio della Luna in condizione di vedere al buio. Questa sensibilità sensoriale, li mette nella condizione di essere fortemente disturbati dai repentini cambi di luce.
  • Udito: molto sviluppato, tanto da permettere al Figlio della Luna di sentire rumori molto piccoli a distanze considerevoli. Per questo motivo è disturbato da rumori troppo forti o improvvisi (che lo prendono di sorpresa).
  • Olfatto: è molto più sviluppato di quello umano, percepiranno anche odori che normalmente un umano ignora (come l’odore della paura).
  • Gusto: analogo a quello umano, ma tende a preferire carne al sangue, pesce crudo e cibi salati.
  • Tatto: se a riposo, analogo a quello umano.

I sensi si svilupperanno dopo la prima muta, ma saranno fortemente instabili e andranno pertanto allenati, per fare in modo che siano un vantaggio e non solo uno svantaggio, come invece si manifesteranno nei primi tempi dopo la riuscita del contagio (e aver superato la muta). Infatti all’inizio i sensi sviluppati saranno accompagnati da:
- Intolleranza alla città (rumore, assembramenti di persone, luoghi chiusi, troppi odori insieme, eccetera).
- Vertigini.
- Problemi a metter a fuoco
- Sbalzi evidenti di percezione sonora (un momento prima ci sente fin troppo, il momento dopo non si sente proprio nulla).

Caratteristiche Fisiche In Forma Umana

  • Corporatura umana
  • Tratti umani

Particolarità
1.Le varie sfumature degli occhi dei Figli della Luna
Ogni qual volta il mannaro si ritrova in una situazione di forte stress, rabbia, picchi di violenza, irritabilità, travolto dall’Ira o a vivere esperienze di particolare intensità emotiva, per cui potrebbe perdere il controllo, i suoi occhi prenderanno una colorazione luminosa diversa da quella umana che sarà decretata dal tipo di personalità e coscienza che il lupo possiede ed ha coltivato nel tempo dentro di se, a livelli di razza più alti è possibile mostrare questa caratteristica volontariamente e con facilità come deterrente o segnale di avvertimento.

Occhi Dorati: Gli occhi della Natura, sono per quei tipi di lupi che hanno abbracciato una vita più tranquilla e moderata, non indicano debolezza, ma la semplice volontà di rispetto alla comunità e di conseguenza ha accettato di rispettare la legge del branco e quelle del conclave. Questi occhi sono tipici dei lupi che fanno parte di un branco, che non uccidono mondani, che si dedicano alla caccia come unico metodo per procacciarsi il cibo, che cercano di tenere a bada la propria natura demoniaca e che si sollevano a protettori e scudo contro ciò che ritengono malvagio. Questi occhi indicano la neutralità del proprio essere e sono gli occhi che hanno tutti i Figli della Luna appena risvegliati.

Occhi Rossi: Gli occhi di Sangue, sono occhi che manifestano il pericolo a chi vengono mostrati, tipici dei lupi che hanno abbracciato uno stile di vita fatto di sangue e violenza, nessun rispetto se non per la forza bruta e sconsiderata delle proprie azioni, nessun rispetto per la vita. Gli occhi rossi rappresentano chi ha smesso di cercare di comprendere come convivere con la propria natura selvaggia demoniaca, lasciandosi solo cadaveri alle spalle da quando ha abbracciato la sua bestialità. È usato come avviso e monito prima di uccidere e per quei pochi che sono sopravvissuti, è anche una manifestazione di rabbia e ferocia che si presenta durante il primo livello di razza come reazione ai forti stress in avviso ad una perdita di ragione e controllo. Questa tipologia di colorazione tinge le pupille dei Figli della luna che hanno macchiato le loro fauci del sangue 10 innocenti e di cui hanno mangiato le loro carni. Questi occhi rappresentano la Negatività Demoniaca incontrollata che ormai domina le azioni del contagiato.

Occhi dell’Assassino: Gli occhi di ghiaccio azzurro, ferali e brutali. Sono gli occhi di quei lupi che hanno ucciso molti loro simili in lotta, a sangue freddo e con premeditazione. Questo colore è legato all’omicidio della propria razza, chiunque mostri questi occhi è stato o è un assassino dei propri fratelli. Questi sono gli occhi dell’assassino e si presentano dopo che il mannaro ha ucciso 8 fratelli a sangue freddo, con premeditazione, per vendetta o semplice gusto di farlo.

NB.In momenti di rabbia e fastidio è facile che gli occhi mutino ed assumano la colorazione asseconda di quello che si è diventati nel tempo. Nel primo livello di razza, nel caso il forte stress dovesse prolungarsi il mezzo demone potrebbe perdere la ragione, questo avvenimento è preceduto dal cambiamento dei colori degli occhi dal giallo al rosso accompagnata da ferocia sempre più crescente dentro di se che sfocia, se non placato, nella perdita di ragionamento e nella trasformazione forzata nella sua forma animale. Crescendo di esperienza e di grado all’interno della razza o incrementando la propria forza di volontà questo procedimento può essere evitato e represso.

2. . La Bestia
L’appellativo di “bestia” viene usato, tra l’altro in modo molto naturale, per identificare quegli aspetti caratteriali che hanno a che fare con la rabbia incontrollata e la ferocia. Sono i sintomi che spesso sono associati alla parte selvaggia e con questo appellativo vengono nominati anche per identificare, in modo negativo, Figli della Luna particolarmente inclini a questi tipi di comportamenti. In Linea generale la Bestia sono tutti quegli stimoli aggressivi che spesso vengono repressi o lasciati liberi di esprimersi, la via più veloce per la rabbia, la detonazione del proprio culmine di sopportazione. La bestia non ha parole, ha solo fatti uniti ad azioni violente che servono a sfogare la sua frustrazione.

3. Aggregazione
Qualsiasi figlio della luna, per natura ed indole, è legato al senso di aggregazione ed appartenenza ad un branco ed al concetto di Famiglia. Quasi come un bisogno fisico e psicologico riescono a trovare calma e pace nel sentirsi parte di un gruppo riuscendo cosi a crescere e gestire meglio la propria emotività per via del legame empatico che lo lega a tutti i membri appartenenti al proprio branco. Nella maggior parte dei casi sono disposti ad accettare la guida di un Alpha sia anche solo per crescere e sostituirlo in un futuro, ma anche in questo caso non farebbero mai qualcosa che danneggi il branco stesso a meno che non lo ritengano estremamente necessario. Il concetto di branco è un pensiero che può essere legato ad un concetto di fratellanza, affetto sincero, senso di protezione, senso di accettazione, della caccia di gruppo, del sentirsi utili o anche della semplice felicità che può dare un pasto e di un tetto accogliente dove essere se stessi senza nascondersi o dal senso empatico di essere tra i proprio simili. Scegliendo di essere un Omega, Figlio della luna solitario, si va incontro alla mancanza del gruppo e del senso empatico di appartenenza. Ad accomunarli c’è anche il senso di fratellanza, un figlio della luna che vede in pericolo di vita un pari-razza sarà sicuramente incline ad aiutarlo sempre secondo coscienza e sempre che l’altro lo meriti.

4. La Muta e il dolore
La muta per i figli della luna è sempre dolorosa, che sia verso la forma animale o verso la forma crinos il dolore dello spezzarsi, riposizionarsi, trasformarsi e mutare di ogni singolo osso e muscolo del suo corpo, durante le mute, è un dolore che il mannaro si porta dietro fin dalla sua prima, e più dolorosa, trasformazione. Quello che cambia nel mannaro non è la sensazione di dolore, ma la soglia di sopportazione che si ha di questo. Ogni muta porta sempre più in alto l’asticella della sopportazione tanto da portare i lupi più forti ad ignorare persino il dolore che si prova nel passare da umano ad animale o a Crinos. Questo non comporta una insensibilità alle ferite o al dolore normale stesso, ma solo un'abitudine maggiore al dolore derivante dalla muta che, nel tempo, viene attesa come momento di liberazione.

5. Il sangue
I mannari sono soggetti alla vista del sangue, soprattutto se il suo odore è fresco e ha della carne attorno. Al contrario di quanto si pensi, i figli della luna non perdono il controllo davanti al liquido vermiglio, hanno sicuramente un comportamento più nervoso e meno pacato ed i più giovani ed inesperti potrebbero cedere alla bestia, ma è difficile che avvenga a meno che la situazione non sia traumatizzante emotivamente. In genere hanno la lucidità per averci a che fare e capire quando è il momento di smettere di starne a contatto.

6. Fiuto e Udito
Il lupo è in grado di percepire lo stato d'animo di chi lo circonda attraverso i mediatori chimici che trasudano dalla sua pelle o attraverso la percezione sensoriale dei suoni che il suo interlocutore emette.
Cosa può percepire il fiuto di un lupo?
-Paura e Sofferenza.
-Ansia e Disagio.
-Sbalzi ormonali e eccitazione.
-Residui ormonali recenti
- Sangue
- Odori Residui
- Odori recenti
Essendo il suo senso più sviluppato che lo guida nella maggior parte dei casi, il fiuto è anche legato alla sua sfera personale di conoscenze che si sviluppa durante l’esperienza ed i livelli di razza, saperli riconoscere con precisione è un modo molto utile per poterli analizzare, ma esserne certi è un fattore di esperienza ed esercizio.
Cosa può percepire l’udito di un lupo ?
- il battito del cuore
- il respiro
- il vari aspetti della voce
- Passi
- Chiacchiere distanti.
Questo senso anche se sviluppato è secondario, non meno importante, ma necessita una maggiore concentrazione per poterne usufruire. Si ricorda che acuendo questo senso è possibile andare incontro a particolari fastidi dati dai rumori troppo forti.

7. Ferrea Volontà
Questa skill passiva di tipo generico rende il suo possessore capace di tenere sotto controllo la propria stabilità mentale e quindi, asseconda del livello, si ha un maggiore auto controllo di se stessi. Per i figli della luna è simile anche se, questo particolare metodo di controllo, non rende tale Abilità capace di darvi tutto il controllo su quella fascia di emozioni che si sviluppa con il vostro lato Animale – Demoniaco. È necessario attenersi al lancio del dado e alla turnazione descritta all'interno dell'abilità generale stessa.

Forme assumibili

La muta, sia animale che Crinos, avviene in un solo turno – non considerato in quelli presenti nelle abilità – e sarà qualcosa di estremamente doloroso, in quanto le due tipologie di forme assumibili cambiano completamente i connotati del Figlio della Luna. Questo, tra le altre cose, comporta lo sfondamento di tutto le ossa, che poi si ricompongono per fare forma al Lupo o Crinos).

Cosa comporta la muta
> Durante la trasformazione i vestiti andranno persi pertanto, quando si tornerà in forma umana, ne sarete completamente privi.
> La muta animale aiuta e favorisce la guarigione. Se la muta viene indotta per questo motivo, ovvero per aumentare la guarigione, non sarà possibile al Figlio della Luna compiere movimenti di alcun tipo: attacchi, fuga e difesa. Il Lupo rimarrà a terra fino quando le ferite non saranno completamente rimarginate.
> E’ impossibile mutare quando si sono subiti troppi danni (ovvero quando i danni hanno superato i 4/5 della propria Costituzione).

In Forma Animale
Nel loro aspetto animale somigliano in tutto e per tutto a dei lupi più grossi e robusti rispetto ai loro Parenti animali . Pur essendo tutti mannari si hanno diverse classificazioni di specie lupine sparse per il mondo e tramite il morso si trasmette la propria genetica al futuro mannaro. Generalmente i maschi sono più grandi delle femmine potendo raggiungere i 90 - 140 cm di altezza a spalla per 190- 260 cm totali di lunghezza includendo la coda che si aggira intorno ai 40 – 65 cm ed un peso che varia intorno ai 75 – 110 kg. Le femmine pur essendo considerate più piccole rispetto ai maschi hanno misure che si aggirano in torno ai 70 – 110 cm di lunghezza per 160 – 230 cm di lunghezza compresa la coda che è lunga sui 35 – 55 cm per un peso di 55 – 95 kg. Il pelo di un lupo può essere Lungo, medio lungo o raso anche se il colore è una questione di genetica e verrà deciso alla prima muta. Durante i periodi freddi avviene un infittimento del pelo per proteggere il lupo dal freddo ed il consumo di carne viene aumentato, mentre durante i periodi più caldi il procedimento avviene in senso inverso per fornire al lupo un pelo più fresco e leggero diminuendo di conseguenza il consumo di carne ai suoi abitudinari.
(la lunghezza è complessiva di coda ed è direttamente proporzionale all’altezza, solitamente all’altezza si aggiunge 80 - 100 cm alla lunghezza. Esmp: alto : 110 cm | lunghezza 200 - 220 cm.)


In Forma Crinos
> Ibridi tra umani ed animali.
> La peluria sarà pronunciata sia per le donne che per gli uomini ed il suo colore deriva direttamente da quello dei capelli.
> Il colore degli occhi sarà quello che si prende quando si perde il controllo in forma umana.
> Provvisti di zanne ed artigli.
> Sebbene le corde vocali vibrino in modo diverso, sono capaci di dire qualche parola (voce baritonale per tutti, indistintamente dal sesso); la loro voce, infatti, si mischia con quella del lupo.
> Cerebralmente attivi in tutti i sensi: riconoscono le persone e possono, diversamente dalla forma animale, scegliere il proprio comportamento sebbene quello del lupo sia preponderante.
> Aumento della sua altezza e stazza: 250cm - 300 cm max.
(Le dimensioni devono essere intese come misure guida da andare a proporzionare a quelle che sono le dimensioni in forma umana del soggetto mutato, per maggiori informazioni leggere la Skill di razza "Crinos")

Organizzazione e direttive

I figli della luna che vivono in branco, seguono gli ordini di un Alpha che è anche indicato come l’elemento più forte all’interno dell’interno branco. Per individuo più forte non si indica un mannaro capace semplicemente di forza bruta, ma un lupo che sia capace di portare avanti gli interessi del branco, che guida con fermezza ogni figli della luna sotto di lui, che mette davanti a se i bisogni della comunità e che riesce a dare un senso di aggregazione al resto del gruppo. È anche inteso come il lupo più forte a livello fisico e di potenza, ma da sola, questa attitudine, non viene ritenuta bastante. Bisogna essere un Leder per essere un giusto e duraturo Alpha.
Oltre alle leggi che regolano la vita del proprio branco, tutti i Figli della Luna devono seguire le leggi del Conclave, dopo la prima muta non è tollerata l’ignoranza in quanto le leggi prevedono innanzi tutto il buon senso e la capacità di giudizio. Nel caso in cui si infrangessero le leggi si potrebbe incorrere a sanzioni fino ad arrivare alla pena capitale: la morte. L’Alpha del branco in comando è incaricato di far rispettare le leggi del conclave a tutti gli appartenenti al proprio branco e ai branchi più piccoli che sono stanziati nel territorio di propria giurisdizione. Sono anche responsabili di condurre la caccia agli Omega che hanno infranto le leggi.
I Figli della luna, come regola generale conosciuta tra tutti i membri della razza e tramandata come buona educazione per non rischiare il collo, sono tenuti a presentare un avviso tramite lettera o direttamente di persona al capo branco, chi ne fa le veci o ad un membro del governo locale qualora decidano di cambiare città permanentemente. Questo è per via del censimento legato alla razza dei Figli della Luna soggetti ai cambi repentini di umore e alla muta incontrollata a cui non possono sottrarsi ad ogni plenilunio.

Gli accordi per i Figli della Luna:
- I figli della luna hanno il divieto di trasformare bambini dai 0 ai 15 anni.
- Dovranno tenere nascosta la propria natura ai mondani a meno che questi ultimi non siano capaci da soli di comprendere cosa essi siano. In tal caso, al mannaro è fatto divieto, di propria iniziativa, di portare il mondano in luoghi sensibili per il mondo oltre il velo.
- Divulgare informazioni potenzialmente letali ai mondani con vista.
- è severamente vietato Creare un Dimenticato, la pena sarà la morte.
- Sono vietate le uccisioni di Razziati appartenenti ai clan maggiori che sostengono il conclave a meno che questi non diventino potenzialmente pericolosi per la propria vita.
- è severamente vietato ai mannari di uccidere i mondani a meno che questi non diventino potenzialmente pericolosi per la propria vita.
- I figli della luna dovranno mutare dentro al proprio territorio < Foresta > durante la luna piena o dentro al proprio spazio adibito alla muta precedentemente dichiarato al conclave.
- I Figli della Luna potranno Attaccare/Mordere un umano soltanto qual ora esso sia stato scelto come consanguineo o si sia avventurato nel loro territorio di muta < Foresta > durante la luna piena.
- I figli della luna potranno mutare all’interno della città, in un periodo diverso dal periodo di muta, solo per difesa.
- Tutti i figli della luna, appartenenti ad un clan o meno, sono tenuti a seguire le leggi del conclave. Nel momento stesso in cui si assiste ad un reato e lo si copre si diventa automaticamente complici di reato.
- I Figli della Luna sono tenuti a conoscere il resto degli accordi che regolano la legge per tutte le razze.

Livelli di razza

>Eletto della Luna
E' colui che ha raggiunto una completa consapevolezza di se stesso e della propria natura. Ha una conoscenza completa del proprio potenziale, del significato profondo di appartenere alla razza e del legame che s'è instaurato con il morbo riuscendo a comprendere che fa parte di lui come lui fa parte di esso. E' il Figlio della Luna completo e che può accedere a tutti i segreti della razza. Le fasi lunari, ormai, non vanno a influenzare sul proprio carattere, ma sono ormai una parte di lui stesso che viene comunque influenzata senza tutta via provocare quel fastidio che ha sentito fino al raggiungimento di questo status. Durante la muta in Lupo nei giorni di luna piena: Riesce a prendere il controllo completo di se stesso ed in forma umana si ricorda tutto quello che è avvenuto in quel periodo riuscendo a prendere decisioni ponderate che non si lasciano influenzare dal sangue selvaggio e demoniaco che scorre dentro di lui.
- E' in grado di contagiare a prescindere dal periodo di luna piena (rendere Figlio della Luna: un Mondano, un Nephilim o un Figlio di Lilith).
- La stanchezza per lui sopraggiunge dopo l'utilizzo del 5° potere di razza consecutivo.
- ( Bonus passaggio di livello + 14 px)

>Custode della Luna
E' colui che ha iniziato a comprendere davvero se stesso e il legame che lo unisce a questa sua condizione di contagiato. Si tratta di un Figlio della Luna con una certa esperienza e con una conoscenza quasi completa della propria natura. Ormai ha un controllo tale della propria bestia demoniaca, che la luna lo influenza soltanto minimamente e riesce quasi completamente a far riemergere il suo carattere, senza subire cambiamenti nei periodi di muta. - Durante i periodi di luna piena: Riesce a prendere il controllo quasi completamente di se stesso ed in forma umana si ricorderà ogni dettaglio vissuto durante quel periodo. - E' in grado di contagiare solo durante le prime due settimane precedenti alla Luna Piena e durante la luna piena stessa sia in forma Crinos che nella sua Forma Lupo (rendere Figlio della Luna un Mondano, un Nephilim o un Figlio di Lilith).
- La stanchezza per lui sopraggiunge dopo l'utilizzo del 4° potere di razza consecutivo.
- ( Bonus passaggio di livello + 14 px)

>Guerriero della Luna
E' colui che ha iniziato a padroneggiare la sua nuova natura, che finalmente sta iniziando a vedere i primi risultati nell'equilibrio della coesistenza nell'idea di non essere più un semplice umano e che il sangue demoniaco che gli scorre nelle vene lo abbia mutato significativamente, ma soprattutto, sta prendendo coscienza di cosa significa esser Figli della Luna. Con la propria esperienza riesce a controllarsi anche durante i giorni di luna piena e a non scattare in atti di violenza ed ira anche nelle situazioni più drammatiche ed impossibili. Riesce ad aver la mente lucida anche quando le fasi lunari non glielo permetterebbero. - Durante la muta: Riesce a prendere il controllo ogni tanto sulla sua natura selvaggia, e ritornando alla forma umana ha ogni singolo ricordo di quel periodo.
- E' in grado di contagiare durante i primi tre giorni antecedenti al periodo di luna piena e durante la luna piena (rendere Figlio della Luna un Mondano, un Nephilim o un Figlio di Lilith).
- La stanchezza per lui sopraggiunge dopo l'utilizzo del 3° potere di razza consecutivo.
( Bonus passaggio di livello + 14 px)

>Figlio della Luna
E' colui che ha iniziato a prendere coscienza della propria natura e dell’influenza che ha il sangue demoniaco che lo ha mutato e lo costringe a mutare ad ogni luna piena. Il Figlio della Luna è ancora molto sensibile e impotente a confronto la forza del demone selvaggio covato al proprio interno, inizia però il proprio cammino per poter sfruttare in modo coscienzioso il proprio potere. Ancora soggetto alle fasi lunari, esso però si renderà conto di quanto può sopportare emotivamente e fisicamente prima di perdere il controllo riuscendo cosi a darsi un limite oltre il quale e consapevole di non poter tornare indietro, nonostante ciò il suo carattere è soggetto alle fasi lunari e ai suoi cambiamenti. - Durante la muta: Il demone selvaggio che appare con le forme lupine prenderà il sopravvento, ma una volta ritornato in forma umana ricorderà piccoli scorci di quello che è accaduto durante la muta e porterà con se tutti gli odori recepiti.
- La stanchezza per lui sopraggiunge dopo l'utilizzo del 2° potere di razza consecutivo.

>Marchiato dalla Luna
E' colui che è stato appena contagiato. Il demone dentro di esso è forte e selvaggio ed incide tantissimo sul proprio aspetto psicologico e sentimentale. Esso infatti sentirà le fasi lunari in maniera molto forte e modificherà per tanto il proprio carattere a seconda di esse. - Durante la muta: Il demone prende il sopravvento. Si ricorderà a flash poco nitidi di quello che può esser successo durante la muta a l suo ritorno in forma umana mantenendo comunque la memoria olfattiva. Durante il periodo della muta il Lupo ubbidirà alla propria natura selvaggia riconoscendo i propri parirazza.
- La stanchezza per lui sopraggiunge dopo ogni potere di razza utilizzato.


COME SI SALE DI LIVELLO?
E' doveroso informare l'utenza che la scalata non risulta automatica:
- I livelli di razza non si ottengono in modo automatico, ma vengono utilizzati come premio al gioco proficuo ben fatto e creativo dei Players in modo da valorizzare chi si distingue, chi gioca coerentemente ed in modo accurato la propria razza e, fattore da non sottovalutare affatto, chi risulta essere propositivo (in senso positivo) ed attivo all'interno della Land.
- Sebbene il passaggio dal primo al secondo livello sia relativamente facile (approssimativamente un paio di mesi nei quali il player si è dimostrato attivo), a mano a mano che la scalata ha inizio le tempistiche per assumere una nuova carica aumentano. Questo metodo consentirà a tutti di muoversi coerentemente senza alcuna forzatura al personaggio ed al contempo, permetterà al gioco di svolgersi con assoluta calma senza avere come reale obiettivo una scalata di cariche, ma il semplice svolgersi del gioco.
- I livelli di razza verranno vagliati e presi in esame dallo Staff, dai Capirazza e dai Capiclan. E' importante sapere che ogni livello offre opportunità di gioco diverse (come per esempio la possibilità di contagiare per i Figli della Luna oppure di creare asserviti o figli per i figli della Notte) - così come si ottiene la possibilità di migliorarsi, quindi oltre alla possibilità di acquisire un livello, c'è anche l'eventualità (rara ma non impossibile) di una retrocessione di carica, qualora la Gestione notasse delle incongruenze, errori reiterati nonostante correzioni (sempre da parte di Guide, Staff, Master o Gestione stessa) o una mancanza di interesse nei confronti del gioco (come ad esempio la mancata segnalazione di assenze prolungate).

COME SI GIOCA LA STANCHEZZA?
Durante i periodi in cui si risulta essere stanchi (1 turno), ossia il turno post utilizzo del tetto massimo delle abilità e delle capacità che richiedono concentrazione (vi rientrano anche le abilità dal liv.4 in poi), si sarà impossibilitati ad utilizzare altre abilità ma sarà altresì possibile muoversi liberamente (in senso fisico). Se si ritiene opportuno, necessario o coerente l’utilizzo di altre abilità legate alla razza, sarà necessario tirare un dado generale con un CD di 10 al suo corretto utilizzo (come segnalato in ogni skill di razza alla voce “utilizzo sotto sforzo di una skill”). Il medesimo dado, tuttavia, andrà tirato in caso di ferite come specificato in Documenti, nella sessione Utilizzo Abilità. Per ulteriori approfondimenti del concetto di “sforzo”, consultare le regole che gestiscono la sessione di combattimento all’interno della Documentazione della Land.

Rapporti con le razze

Il rapporto delle razze al momento è molto teso. All'apparenza esiste una situazione di pace che non si viveva da anni. Il Conclave attuale ha portato una certa stabilità nel Mondo Invisibile. Ogni singola razza è pari con le altre, non vi sono prese di parte e neppure favoritissimi o alleanze segrete. Questa purtroppo è soltanto l'apparenza. Le cinque razze stanno combattendo una guerra segreta, fatta di intrighi, fatta di vendette e piccole alleanze momentanee, tutto ordite per arrivare ad un unico scopo: esser in possesso degli Strumenti Mortali. E' una corsa, una ricerca che non si può effettuare da soli, sebbene il tesoro, alla fine della caccia, non possa essere spartito con nessuno.
I rapporti delle Razze, negli anni hanno subito cambiamenti, alleanze, ritorsioni, collaborazioni che hanno influito per tanto i rapporti, che si sono andati a creare.

Nephilim
Vengono riconosciuti dai Figli della Luna, per via del loro aspetto. Le rune visibili sulla loro pelle sono un chiara distinzioni del Nephilim.
I Nephilim sono stati validi alleati in più di un'occasione, nonostante l'arroganza che i Figli della Luna attribuiscono a tale razza, hanno un rapporto di rispetto verso di essi.
Qualora ci fossero un richiamo dei Nephilim per aiutarli in situazioni pericolose, i Figli della Luna affiancherebbero i mezzi angeli, senza timore.

Figli di Lilith
Vengono riconosciuti, per via dei tratti visibili ai Razziati. Con i Figli di Lilith si ha un'apparente collaborazione, i Figli della Luna essendo ottimi seguaci e conoscendo la foresta in ogni piccolo dettaglio, sono di supporto ai Figli di Lilith, sia per trovare posti che possono esser utilizzati per i loro rituali, sia per la ricerca di erbe che possono esser utilizzati nelle pozioni. I Figli della Luna considerano i Figli di Lillith come esseri saggi e con una lunga memoria.

Figli della Notte
Vengono riconosciuti per via dell'odore marcio e di morte. Hanno un rapporto di puro odio, viscerale ed istintivo, dettato dalle loro nature avverse che ha origine anche nella rivalità, nell'odio e nell'intolleranza che i due demoni, loro distinti creatori, avevano l'uno per l'altro. Le due razze hanno assorbito e amplificato tale odio. I Figli della Luna hanno un vero e proprio disgusto per l'odore che emettono i Figli della Notte, ma non solo, anche la voce interferisce con l'apparato uditivo e il gelo che i Figli della Notte emanano fa scattare l'intolleranza al freddo del corpo del Figlio della Luna. La Bestia dei Figli della Luna diventa irrequieta e molto spesso prende il sopravvento sulla parte più razionale del Figlio della Luna. Soltanto i Figli della Luna più anziani hanno un certo autocontrollo per poter stare nel medesimo ambiente di un Figlio della Notte. Oltre a questo odio fisico, si ha anche un odio per la corsa agli Strumenti Mortali, in quanto entrambe le razze puntano alla coppa mortale.

Figli della Luna
Vengono riconosciuti per l'odore e il legame interiore. I Figli della Luna tra di loro sono molto più che fraterni, per via della sensazione di “casa” che si ha quando si è insieme ad un altro della propria razza.
La sensazione prende non solo sentimentalmente un Figlio della Luna, ma anche fisicamente. L'odore di un altro delle propria specie è buono, il calore che viene emesso un altro Figlio della Luna è unico, così come la voce viene percepita come melodiosa e piacevole. Tutto fa supporre che la creatura che si ha di fronte, sia un’estensione della propria persona e del proprio modo di essere. Non servono spiegazioni per il comportamento e si sa che l'altro che si ha di fronte ha sopportato e sopporta le stesse condizioni, fisiche e mentali di esser un Figlio della Luna.

Seelie
Vengono riconosciuti per via del loro aspetto elfico e della bellezza non umana. I rapporti con questa Razza sono conflittuali. I Figli della Luna non darebbero mai fiducia cieca ad un essere fatato, ma permettono loro il passaggio attraverso la foresta, oppure di vederli anche durante la trasformazione della Luna piena.
Qualora fossero a rischio di vita, si tufferebbero ad aiutarli, ma non li aiuterebbero per altro. Tra queste due razze c’è un senso di legame, come la Flora e la Fauna nel mondo, visto che entrambi appartengono alla Natura. Dall'altra parte i Figli della Luna, non si fidano della loro parte Demoniaca, di quella parte che viene celata molto spesso dietro a un sorriso e una parola detta in modo equivoco. I Figli della Luna, odiano i giri di parole e l’atteggiamento ambiguo tipico delle Fate.

N.B.:
Si ricorda che i rapporti di razza, sono linee guida. Tutti i rapporti tra personaggi e personaggi, si creano in ON, per tanto è possibile che un Figlio della Luna può riuscire a tollerare la presenza di un Figlio della Notte per via che da Mondani erano fratelli, per cui i deficit fisici vengono superati, sebbene mai del tutto eclissati.

Bonus e Malus

> Sensi amplificati
Data la loro natura sono in grado, attraverso il giusto allenamento, di comprendere ed analizzare i cambi di odore. Riescono a fiutare la paura, l'ansia, gli ormoni, la tensione e disitnguere i differenti odori sui soggetti attorno a loro. Grazie all'udito sviluppato sono in grado di percepire rumori e voci anche a basse frequenze arrivando pure a poter sentire il battito cardiaco o la respirazione. Grazie alla vista riescono a vedere al buio.

> Segugio
Dai sensi particolarmente sviluppati i figli della luna hanno la possibilità di distinguere le scie lasciate da un odore, [SENSI AMPLIFICATI], particolare sul quale ci si sta concentrando e che hanno memorizzato, una pratica che viene fortemente supportata da [VISTA] e [UDITO] e sopratutto [OLFATTO]. Durante le prove di segugio il mannaro può affidarsi alla vista affinché riconosca eventuali tracce da seguire che supporti le tracce olfattive e nel caso stesse inseguendo qualcuno, nell'immediato, l’udito è un forte sostegno che permette di seguire le tracce uditive come il respiro ed il suono dei passi oltre che il battito cardiaco. Questo suo modo di comportarsi e di percepire attraverso i suoi sensi è semplicemente una condizione acquisita dalla sua natura demoniaca animale che va affinata attraverso l’esperienza per poter riconoscere odori particolarmente vecchi, riconoscere tracce anche vecchie o comunque eseguire una prova di Segugio corretta.
Marchiato della Luna: Può seguire tracce vecchie di 2 giorni a meno che non stia piovendo, abbia già piovuto o stia o già abbia nevicato.
Figlio della Luna: Può seguire tracce ed odori vecchie di 3 giorni a meno che non stia piovendo o abbia già piovuto, inoltre può fiutare la magia la dove è particolarmente forte.
Guerriero della luna: Può seguire tracce ed odori vecchi da 4 giorni anche in una giornata piovosa, ma non nel caso abbia già piovuto precedentemente e potranno captare se ci sono tracce nascoste magicamente.
Custode della Luna: Può seguire tracce ed odori vecchi da 5 giorni anche in una giornata piovosa, ma non nel caso abbia già piovuto riuscendo a scovare anche tracce magicamente nascoste.
Eletto della Luna: Può seguire tracce ed odori vecchi da 7 giorni anche in una giornata piovosa, nel caso abbia già piovuto potrà individuare solo tracce visive qualora ancora presenti ed è capace di scovare e seguire tracce magiche.
Note. Durante le prove di segugio su tracce vecchie sarà necessaria la presenza di un master, su l'inseguimento starà ai giocatori valutare la situazione utilizzando i Dadi CST per il figlio della luna e DXT per l'inseguito. Bonus soggetto agli effetti di FURTIVITA'.

> Lungavita
Data la loro natura sono soggetti ad un invecchiamento molto lento. Da quando la loro natura verrà mostrata il tempo sarà come se si fermasse seppur scorrendo in modo inesorabile.

> Empatia con gli Animali
Data la loro natura e la Bestia che risiede in loro, i Figli della Luna hanno una grande empatia con gli animali in versione umana. Gli animali sentendo la supremazia della Bestia nelle vicinanze del figlio della Luna e tenderanno a seguire gli ordini del Figlio della Luna, come se fosse il proprio capo branco o un animale molto superiore a loro. I comandi che i Figli della Luna potranno dare saranno basilari (e molto semplici). Oltre ai comandi i Figli della Luna potranno sentire quando un animale è impaurito, calmo o agitato.

> Resistenza ad Alcol, Droghe o veleni
La loro grande capacità digestiva unita alla loro enorme capacità Rigenerativa non consento al lupo di subire gli effetti dei veleni di derivazione umana, semplicemente il loro corpo gli smaltisce ancora prima che possa cominciare a fare effetto, non esistono gas o veleni liquidi che possano infastidirlo a meno che non siano di derivazione Sacre o Magiche. L’Alcol e le Droghe non vengono percepite come minaccia, se la prima per agire ha bisogno di una quantità esagerata non quantificabile, la seconda dura solo qualche minuto e rende inutile qualunque tentativo di evasione dalla realtà.

> Rigenerazione
Data la loro natura e la loro incredibile capacità rigenerative, i figli della luna non sono soggetti a malattie, infezioni o veleni umani. I veleni magici sono invece espulsi con molta più facilità, anche se possono causare impossibilità momentanea non posso portare alla morte il figlio della luna. La presenza di un gran numero di linfociti uniti alla propria natura demoniaca consente al mannaro di sanare rapidamente ferite anche di grave entità a meno che non restino intrappolati nello status di coma. Per guarire le proprie ferite il mannaro avrà la necessità di allontanarsi dal luogo dello scontro e quindi non trovarsi sotto attacco o nella condizione di attaccante per poter attivare tale procedura. La rigenerazione è una procedura che parte dall’interno della ferita per concludersi all’esterno senza lasciare tracce della sua esistenza a meno che le ferite non sia state inferte con l’argento in quel caso non solo resterà la cicatrice, ma si avrà una maggiore difficolta a guarire. (Danni da argento o Sacro – 2ps alla rigenerazione per turno). Le facoltà rigenerative variano ed aumentano secondo il livello di razza raggiunto per via di un maggiore controllo sulle proprie capacità e sulla propria natura.
> Eletto dalla luna: +6 ps per turno – è possibile rigenerare 1 arto in 2 turni.
> Custode della luna: +5 ps per turno – è possibile rigenerare 1 arto in 3 turni.
> Guerriero della luna: +4 ps per turno – è possibile rigenerare 1 arto in 4 turni.
> Figlio della luna: +3 ps per turno – è possibile rigenerare 1 arto in 5 turni.
> Marchiato dalla Luna: +3 ps per turno
Note: la guarigione comincerà dall'interno e man mano si estenderà andando a rigenerare le parti lese. Le lesioni esterne sono le ultime ad essere rimarginate. La guarigione non lascia segni o cicatrici sui soggetti, nonostante questo le vecchie cicatrici permarranno. Una volta cominciata la procedura di Rigenerazione questa continuerà fino al raggiungimento dei 100PS e la completa guarigione del soggetto a patto che esso non si sottoponga a sforzi di nessuna natura. la Rigenerazione degi arti, non guarisce il resto delle ferite.

> Argento
La purezza dell’argento, che fu utilizzata come legame alla loro creazione, è particolarmente efficace contro il Figlio della luna. Sebbene un contatto veloce e lieve non porti che un banale bruciore Il contatto prolungato, invece, porta a delle vere proprie ustioni e a dolori particolarmente acuti e fastidiosi. Una ferita subita con l’argento non rigenera velocemente come le altre, ci mette molto più tempo ( Leggere RIGENERAZIONE) e lascerà sempre una cicatrice. Questo metallo è praticamente riconoscibile ad occhio nella sua autenticità per la pericolosità che l’argento ha su qualunque mannaro, è praticamente impossibile che un arma in argento, o qualunque cosa forgiata in esso, che rientri nel campo visivo ( 2 -3 metri ) non venga riconosciuto come tale. Questo materiale genera un infezione, nel Figlio della Luna, che può portare a gravi conseguenze per gli organi interni o verso la morte se non curato velocemente.

> Anima demoniaca
Data la loro parte demoniaca si troveranno in estremo disagio nei luoghi consacrati; il disagio li porterà ad una sorta di nervosismo via via crescente che gli impedirà di raggiungere pienamente il luogo gremito di luce divina che, se raggiunto, porterà dolore fisico, mentale e psicologico al soggetto. N.B.: le armi ed i poteri sacri ed angelici, essendo gremite di luce divina, portano ferite ben più profonde e fastidiose e curabili con un turno aggiuntivo a quelli prestabiliti. Con essi vi sarà anche il fastidio ed una sorte di timore che, tuttavia, non porterà paralisi alcuna al soggetto che, quindi, sarà in grado di muoversi liberamente e coerentemente col danno subito.

Lupi e la Luna

I Figli della Luna e la Luna hanno un rapporto molto stretto, per tanto la Bestia, che si è insidiata nel loro sangue consumando la loro umanità in uno spietato contagio, è influenzata dalle fasi lunari e, qui di seguito, è portato un piccolo schema per saper come poter giocare correttamente l’influenza delle fasi Lunari sulla Bestia.

Luna Nuova: periodo lunare in cui la parte animale si fa sentire meno, cosa che provoca nei soggetti infetti irascibilità e spossatezza, come se mancasse loro qualcosa. Nessun tratto possibile della bestia viene reso noto, seppur i sensi si mantengano sviluppati. Sarà per tanto impossibile attivare le abilità di: Trasformazione in Lupo e tutte quelle correlate alla forma animale. Le altre abilità sono tutte attivabili (come indicato nelle skill stesse).

Luna crescente e Luna calante: sono le fasi in cui i mannari hanno a che fare con la propria parte bestiale in minima parte. La differenza tra le due fasi è che durante la Luna Crescente il Figlio della Luna si sentirà sempre meglio, mentre quella di Luna Calante porterà a stadi sempre più intensi di malumore ed irascibilità.

Primo Quarto ed Ultimo quarto: sono i periodi di equilibrio, dove la parte umana e quella bestiale coesistono pacificamente, senza che una prevalga sull'altra. Anche in situazioni di stress e rabbia, la bestia non prenderà il sopravvento e vice versa.

Gibbiosa Crescente e Gibbiosa Calante: sono fasi in cui l'equilibrio si spezza. Se Nella fase Crescente, il Figlio della Luna avrà reazioni istintive, ma al contempo gestibili (secondo coerenza), durante quella Calante sarà difficile resistere anche solo alle provocazioni più basse, il che potrebbe portare a reazioni fisiche non proprio consone, o comunque l'uso di toni molto duri.

Luna Piena: fase in cui la bestia prende il sopravvento. I sensi si acutizzano al massimo, e la presenza dell'infezione si fa sentire su molti livelli: psicologico, fisico ed ormonale. Per le femmine il bisogno di contatto sarà sentito maggiormente a causa degli ormoni, mentre i maschi dovranno vedersela col testosterone, riuscendo però a controllarsi in qualche modo. L'istinto predomina e la muta nelle fasi serali è obbligatoria.

N.B.: Il carattere del soggetto in forma umana non subisce cambiamenti drastici, viene solamente accentuato dalle fasi della luna. Ogni lupo, seppur in forma umana, è diverso dall'altro: esperienze, forme, speranze e dispiaceri lo forgiano in modo diverso consentendo una maggiore sfaccettatura della stessa razza. Man mano che si cresce come Figlio della Luna, tuttavia, la rabbia ed il fastidio scema lievemente ma è pur sempre presente. Si ricorda, tra l'altro, che la presenza di una "Ferrea Volontà" mitiga il tutto e che la brama di sangue e di contatto più esplicito, seppur legato al soggetto stesso, è accentuato realmente SOLAMENTE nei periodi di Luna Piena, lì dove la bestia prende letteralmente il sopravvento!

Abilità

Alterazione Vitale

Il Figlio della Luna attraverso il contatto fisico è in grado di conoscere il corpo del bersagli in modo completo, alternandone determinati stati (nervosi, fisici o muscolari). Mediante il tocco il FDL può intervenire sul funzionamento corporale di questi impulsi/funzionamenti vitali, senza tuttavia uccidere. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ad ogni tiro collegato all’uso di questa abilità.

  • Liv.1 » Il FDL altera le funzioni del punto toccato, su 1 bersaglio vivo (durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL altera le funzioni dell’area circostante al punto toccato, su 1 bersaglio vivo (durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL altera le funzioni dell’area circostante al punto toccato, su 2 bersagli vivi (durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL altera le funzioni vitali del corpo di 2 bersagli vivi, indipendentemente dal punto toccato (durata: 3 turni).
  • Liv5 » Il FDL altera le funzioni vitali del corpo di 2 bersagli vivi senza il bisogno di contatto fisico (entro 5 metri), oppure è in grado di alterare lo stato di 1 Figlio della Notte, indipendentemente dal punto toccato (durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): d20 >=10 se stanchi, feriti o oltre l’attivazione di abilità concessa dal livello di razza. In caso di riuscita, la potenza della skill è comunque dimezzata.
DADO: Forza VS Dadi Combat
NOTE: Quest’abilità è utilizzabile per accelerare, decelerare, sopire o attivare impulsi corporei, senza tuttavia uccidere (mai). È importante sottolineare che questa capacità permette di accelerare o rallentare un processo in corso a livello corporale – può trattarsi anche di ferite o avvelenamenti, aggravandoli o rallentandoli. È naturale che l’alterazione di un “funzionamento vitale” di un Figlio della Notte comporta la conoscenza anatomica dello stesso, essendo il Figlio della Notte estraneo al normale funzionamento vitale presente in natura.

Artigli Ferini

Il Figlio della Luna può alterare le proprie estremità (mani o piedi), fino a mutarle in vere e proprie zampe demoniache-ferine munite di artigli. Questi risultano essere superiori alla media (circa una 20ina di cm), molto affilati ed appuntiti. Il contatto e il danno inferto con queste armi naturali causa copiosi sanguinamenti, oltre che un dolore superiore alla media. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ai tiri collegati all'uso di questa skill.

  • Liv.1 » Il FDL può sfruttare gli artigli, causando una perdita supplementare di 2 punti ferita (durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL può sfruttare gli artigli, causando una perdita supplementare di 3 punti ferita (durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL può sfruttare gli artigli, causando una perdita supplementare di 4 punti ferita (durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL può sfruttare gli artigli, causando una perdita supplementare di 5 punti ferita (durata: 3 turni).
  • Liv.5 » IL FDL può sfruttare gli artigli, causando una perdita supplementare di 6 punti ferita (durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): dado Generale >=10 se stanchi o feriti (se superato l’abilità si attiva seppur con durata dimezzata).
DADO: Forza vs Dadi Combat
NOTE: gli artigli che vengono generati dal Figlio della Luna saranno visibili (in quanto fisici) anche agli occhi di chi ha il Velo (mondani). La perdita supplementare di punti ferita è da aggiungere al danno normalmente calcolato in caso di ferita inferta dal FDL (danni da contagio); vanno considerati “per turno” di durata: finché gli artigli sono estratti, il pg-bersaglio sanguina in modo eccessivo.

Agilità Prodigiosa

Il Figlio della Luna riesce a sfruttare la potenza primordiale della propria natura demoniaca per effettuare salti che avranno distanze ed elevazione che vanno ben oltre la consueta portata umana. I salti possono essere utilizzati per colmare dislivelli, sia verso l’alto che verso il basso. Gli atterraggi verranno parzialmente assorbiti, tirando la forza al posto della costituzione, scaricando l’energia del salto a terra. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ai tiri collegati all'uso di questa skill.

  • Liv.1 » Il FDL può effettuare salti di 2 metri. (Durata: 2 turni)
  • Liv.2 » Il FDL può effettuare salti di 3 metri. (Durata: 2 turni)
  • Liv.3 » Il FDL può effettuare salti di 4 metri. (Durata: 2 turni)
  • Liv.4 » Il FDL può effettuare salti di 5 metri. (Durata: 3 turni)
  • Liv.5 » Il FDL può effettuare salti di 6 metri. (Durata: 3 turni)

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): dado Generale >=10 se stanchi o feriti (se superato l’abilità si attiva seppur con durata dimezzata).
DADO CARATTERISTICA: Destrezza, Forza (a seconda dei casi) VS Dadi Combat
NOTE: Il salto viene considerato sia in altezza che in profondità. In caso di caduta da altezze che siano definite entro i limiti supportati dal livello posseduto, è altresì possibile sfruttare la skill per “atterrare in piedi”. L’impatto viene assorbito solo parzialmente (danni dimezzati, arrotondati per eccesso); per sfruttare questo vantaggio sarà necessario cadere su mani o piedi.

Crinos

Il Figlio della Luna è capace di indurre la mutazione in forma bestiale-demoniaca, diventando molto più simile al demone, che alla sua consueta forma animale. Il Crinos si presenta come capace di essere bipede, sarà alto una volta e mezza il FDL, avrà l’aspetto vagamente simile a quello di un lupo, munito di artigli e mascella con zanne. Al termine di quest’abilità è necessario 1 turno di totale riposo in cui vengono riprese le sembianze umane. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ad ogni tiro collegato all’uso di questa abilità.

  • Liv.1 » Il FDL muta e ottiene un bonus di forza di +2 (durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL muta e ottiene un bonus di forza di +4 (durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL muta e ottiene un bonus di forza di +4 e di costituzione di +2 (durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL muta e ottiene un bonus di forza di +6 e di costituzione di +4 (durata: 3 turni).
  • Liv.5 » Il FDL muta e ottiene un bonus di forza di +8 e di costituzione di +6 (durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): d20 >=10 se stanchi, feriti o oltre l’attivazione di abilità concessa dal livello di razza. In caso di riuscita, la potenza della skill è comunque dimezzata.
DADO: Forza VS Dadi Combat
NOTE: Il FDL assume una forma fisica la cui forza è sovrannaturale, ma nel periodo di questa abilità, non riconosce gli amici dai nemici, perdendo il suo raziocinio, diventando una creatura distruttiva con priorità basilari (come la sopravvivenza) brutalmente accentuate. Le uniche forme di creature riconosciute sono i propri simili che, se non verranno ritenute una minaccia, non verranno attaccate. Nel turno di riposo è possibile per il FDL solo la difesa fisica, con un malus di -3 causato dallo stordimento della muta che comunque sia, resta infinitamente dolorosa.

Growl

Il Figlio della Luna riesce a incanalare la propria rabbia e la propria energia in un vero e proprio ringhio, ululato, grido. È inoltre in grado di incanalare questo tipo di manifestazione di potere in direzione di uno o più avversari (a seconda del livello dell’abilità posseduto), destabilizzandoli in senso sia fisico che mentale. Lo schianto che il Growl porta con sé si comporta come una vera e propria onda d’urto e, qualora venisse subita, causa la caduta e lo stordimento del bersaglio. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ad ogni tiro collegato all’uso di questa abilità.

  • Liv.1 » Il FDL è in grado di colpire con l’urlo ad una distanza di 3 metri (1 bersaglio per turno).
  • Liv.2 » Il FDL è in grado di colpire con l’urlo ad una distanza di 5 metri (1 bersaglio per turno).
  • Liv.3 » Il FDL è in grado di colpire con l’urlo ad una distanza di 7 metri (1 bersaglio per turno).
  • Liv.4 » Il FDL è in grado di colpire con l’urlo ad una distanza di 8 metri (2 bersagli per turno).
  • Liv.5 » Il FDL è in grado di colpire con l’urlo ad una distanza di 9 metri (2 bersagli per turno).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): d20 >=10 se stanchi, feriti o oltre l’attivazione di abilità concessa dal livello di razza. In caso di riuscita, la potenza della skill è comunque dimezzata.
DADO: Costituzione VS Costituzione
NOTE: Il personaggio che subisce il Growl (di qualsiasi razza esso sia) si troverà fortemente disorientamento anche qualora non cadesse a terra, causando un malus in attacco di -5.

Metempsicosi

Il Figlio della Luna è in grado di trasferire la propria coscienza all’interno di un’altra creatura per utilizzare il suo corpo come creatura da avanscoperta. Il FDL avrà i sensi del soggetto scelto e per la durata dell’abilità avrà totalmente il suo punto di vista, guadagnandone le caratteristiche specifiche (ad esempio un serpente permetterà una visione di tipo termico o una percezione tellurica) e si verrà anche a formare un legame empatico con il corpo ospite prescelto. Quest’ultimo farà per i turni stabiliti quello che il FDL deciderà di fare essendo la sua volontà soverchiante rispetto all’ospitante. Ogni livello posseduto andrà ad aumentare di 1 il tiro sulla caratteristica di riferimento

  • Liv.1 » Il FDL assume il controllo di 1 animale di taglia piccola, il quale assumerà la metà delle caratteristiche del FDL (durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL assume il controllo di 1 animale di taglia media, il quale assumerà la metà delle caratteristiche del FDL (durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL assume il controllo di 1 animale di taglia grande, il quale assumerà la metà delle caratteristiche del FDL (durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL assume il controllo di 1 mondano, il quale assumerà le caratteristiche del FDL (durata: 3 turni).
  • Liv.5 » Il FDL assume il controllo di 1 razziato, il quale assumerà le caratteristiche del FDL (durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): dado Generale >=10 se stanchi o feriti (se superato l’abilità si attiva seppur con durata dimezzata).
DADO CARATTERISTICA: Mente VS Mente
NOTE: Quest’abilità non consente di conoscere i pensieri dell’ospitante, ma solo l’usufrutto del corpo dello stesso. Per subentrare nel corpo della creatura scelta è necessario avere la creatura a portata d’occhio; il FDL deve poter vedere il bersaglio di quest’abilità. Le distanze che la creatura può prendere dal FDL dipenderanno dalla creatura stessa; il FDL, inoltre, essendo trasmigrato con la propria coscienza all’interno di un altro essere, non sarà più consapevole di quanto accade al proprio corpo o intorno a sé (gli occhi saranno rovesciati all’indietro, mostrando solo la sclera bianca). L’eventuale morte della creatura ospitante causerà 1 giorno di coma al FDL; anche il semplice ferimento dell’ospitante, durante la “possessione” causa shock al FDL. È inoltre possibile utilizzare poteri mentali (del FDL) per la durata di quest’abilità, oltre al fisico ospitante, con le caratteristiche riportate.

Mutazione Sensoriale

Il Figlio della Luna è in grado di assumere i sensi di altri animali, ottenendo quindi forme sensoriali diverse da gestire, senza il bisogno di contatti di tipo fisico, visivo o empatico. Al termine di quest’abilità sarà necessario un turno di riposo in cui i sensi si riadatteranno alla normalità e al consueto funzionamento (in questo turno è concessa solo la difesa). Ogni livello posseduto conferisce un +1 ad ogni tiro collegato all’uso di questa abilità.

  • Liv.1 » Il FDL assume i sensi di 1 animale di taglia grande (durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL assume i sensi di 1 animale di taglia media (durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL assume i sensi di 1 animale di taglia piccola (durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL assume i sensi di 2 animali a sua scelta (durata: 3 turni).
  • Liv.5 » Il FDL assume le capacità sensoriali di 1 esponente di una razza in un campo visivo di 15 metri (durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): dado Generale >=10 se stanchi o feriti (se superato l’abilità si attiva seppur con durata dimezzata).
DADO CARATTERISTICA: Dadi Combat
NOTE: Se il FDL si trova nel raggio di 15 metri (livello 5) di un Razziato, osservandolo potrà assumerne le capacità sensoriali tipiche della razza. In caso di scelte originali di creature più o meno conosciute, il player è tenuto a documentare master o giocatori in chat sulla scelta intrapresa.

Occhi del Predatore

Il Figlio della Luna è capace di osservare le tracce ricostruendo in modo quasi perfetto quanto ha causato la presenza di quegli stessi segni, arrivando al limite della visione. Il FDL pertanto potrà osservare eventi che riguardano quelle specifiche tracce e quanto le ha causate, nell’esatta dinamica in cui i fatti si sono svolti. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ad ogni tiro collegato all’uso di questa abilità.

  • Liv.1 » Il FDL rivive quanto ha causato le tracce in un raggio di 1,5 metri (durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL rivive quanto ha causato le tracce in un raggio di 2,5 metri (durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL rivive quanto ha causato le tracce in un raggio di 3,5 metri (durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL rivive quanto ha causato le tracce in un raggio di 5 metri (durata: 3 turni).
  • Liv.5 » Il FDL rivive quanto ha causato le tracce in un raggio di 7 metri (durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): dado Generale >=10 se stanchi o feriti (se superato l’abilità si attiva seppur con durata dimezzata).
DADO CARATTERISTICA: Mente
NOTE: la visione che si ottiene necessita della presenza di tracce, non fornisce suoni o volti. La nitidezza della visione dipende dalla qualità del tiro di dado effettuato. Più l’area aumenta (con l’aumentare del livello posseduto) più la visione globale di quanto accaduto sarà dettagliata e capace di fornire una visione d’insieme di qualità superiore. Essendo il FDL l’epicentro della “visione”, questo potere si sposta con lui.

Resistenza Bestiale

Il Figlio della Luna è in grado di indurire la propria massa muscolare e la propria epidermide al fine di aumentare la propria costituzione e la propria resistenza agli impatti duranti gli scontri. Questo permette al FDL di assorbire un certo quantitativo di danni, annullandone la tipologia. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ad ogni tiro collegato all’uso di questa abilità.

  • Liv.1 » Il FDL assorbe 3 danni, per attacco subito (durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL assorbe 5 danni, per attacco subito (durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL assorbe 6 danni, per attacco subito, annullando i danni da botta (durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL assorbe 8 danni, per attacco subito, annullando i danni da botta (durata: 3 turni).
  • Liv.5 » Il FDL assorbe 9 danni, per attacco subito, annullando i danni da taglio (durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): dado Generale >=10 se stanchi o feriti (se superato l’abilità si attiva seppur con durata dimezzata).
DADO CARATTERISTICA: Dadi Combat
NOTE: Tutte le armi sacre e d’argento superano comunque la skill, che permetterà comunque di ridurre i danni, ma non l’effetto dell’argento o del sacro sul FDL. Questa skill è disponibile in ogni forma del Figlio della Luna. Al termine dell’abilità le zone che hanno subito attacchi manifesteranno lividi, senza malus. I colpi di natura perforante non potranno mai assumere contesti mortali durante l’uso di quest’abilità razziale, se il FDL possiede la skill a livello 4 o 5.

Seguace Bestiale

Il Figlio della Luna evoca un alleato il quale si manifesterà sotto forma di animale, sempre la stessa. Il Seguace sarà un valido compagno sul campo di battaglia per il FDL.
L’evocazione avrà parte o tutte le caratteristiche del suo evocatore, a seconda del livello posseduto di questo potere. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ad ogni tiro collegato all’uso di questa abilità.

  • Liv.1 » Il FDL evoca 1 Seguace, che agirà in un raggio di 3 metri, con le caratteristiche dimezzate del FDL (durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL evoca 1 Seguace, che agirà in un raggio di 5 metri, con le caratteristiche dimezzate del FDL (durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL evoca 1 Seguace, che agirà in un raggio di 7 metri, con le caratteristiche dimezzate del FDL (durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL evoca 1 Seguace, che agirà in un raggio di 9 metri, con le caratteristiche del FDL (durata: 3 turni).
  • Liv.5 » Il FDL evoca 2 Seguaci, che agiranno in un raggio di 11 metri, con le caratteristiche del FDL (durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): d20 >=10 se stanchi, feriti o oltre l’attivazione di abilità concessa dal livello di razza. In caso di riuscita, la potenza della skill è comunque dimezzata.
DADO: Dadi Combat
NOTE: La dimensione dell’animale evocato non è rilevante per la forza d’attacco del seguace. Il seguace va usato a scopo offensivo e l’unica capacità difensiva che conosce è il contrattacco. La forma animale, parzialmente olografica della creatura evocata va segnalata in scheda, in quanto l’animale “compagno” del FDL è sempre il medesimo.

Spaccamidollo

ll Figlio della Luna è in grado di imprimere tutta la potenza devastante della sua bestialità nei colpi inferti in uno scontro che lo vede coinvolto con tecniche di corpo a corpo (a scelta del personaggio), allo stesso modo il mannaro subisce aumento elevato dell’adrenalina che gli permette di ignorare le ferite subite, secondo il livello della skill, per tutta la durata prevista. L’impatto con i colpi bestiali inferti dal FDL causa danni maggiorati e lo sbalzo indietro dell’avversario colpito.
Descrizione. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ad ogni tiro collegato all’uso di questa abilità.

  • Liv.1 » Il FDL effettua 2 attacchi su 1 bersaglio. L’adrenalina consente di ignorare il dolore (e malus) di ferite che non superino i 4 punti per danno subito. (Durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL effettua 2 attacchi su 1 bersaglio. L’adrenalina consente di ignorare il dolore (e malus) di ferite che non superino i 6 punti per danno subito. (Durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL effettua 3 attacchi su 2 bersagli. L’adrenalina consente di ignorare il dolore (e malus) di ferite che non superino i 6 punti per danno subito. (Durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL effettua 3 attacchi su 2 bersagli. L’adrenalina consente di ignorare il dolore (e malus) di ferite che non superino i 8 punti per danno subito. (Durata: 3 turni).
  • Liv.5 » Il FDL effettua 3 attacchi su 3 bersaglio. L’adrenalina consente di ignorare il dolore (e malus) di ferite che non superino i 8 punti per danno subito. (Durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): d20 >=10 se stanchi, feriti o oltre l’attivazione di abilità concessa dal livello di razza. In caso di riuscita, la potenza della skill è comunque dimezzata.
DADO: Dadi combat (ogni livello di skill generiche di combat conferisce +1 per il colpo portato)
NOTE: La descrizione del livello descrive quanto è possibile fare in un turno. La durata invece per quanti turni è possibile sfruttare queste particolarità. Quando è presente l’attacco multiplo su un personaggio, solo l’ultimo inferto farà sbalzare via l’avversario. I danni andranno comunque calcolati singolarmente, per ogni colpo inferto, considerando il bonus che quest’abilità conferisce. Nella durata dell’abilità il FDL non si rende conto della gravità delle ferite che riporta, a causa del picco adrenalinico in corso; tuttavia subisce i danni come in qualsiasi altro momento, con l’eccezione dei Malus. Durante la skill, infatti, non sono applicabili i malus da ferita sul FDL. Al termine della turnazione è necessario 1 turno di assoluto riposo in cui il FDL si rende conto dei danni subiti e si riprende dallo shock adrenalinico.

Telepatia

Il Figlio della Luna è in grado di collegarsi mentalmente con chi lo circonda riuscendo a comunicare telepaticamente con loro. Il collegamento risulta unilaterale portando alla possibilità di doppio scambio di informazioni solamente nel caso in cui tutti i soggetti nella comunicazione mentale coinvolti abbiano a loro volta il dono della Telepatia. Il numero di soggetti raggiungibili risulta pari al livello dell'abilità stessa, sebbene debbano risultare a portata d’occhio del FDL. Tale comunicazione può essere utilizzata anche a scopo di disturbo, causando distrazione, perdita della concentrazione od anche fastidio. Ogni livello conferisce un +1 ai tiri collegati all'uso di questa skill.

  • Liv.1 » Il FDL può raggiungere telepaticamente 1 soggetto. (Durata: 1 turno)
  • Liv.2 » Il FDL può raggiungere telepaticamente 2 soggetti. (Durata: 2 turni)
  • Liv.3 » Il FDL può raggiungere telepaticamente 3 soggetti. (Durata: 2 turni)
  • Liv.4 » Il FDL può raggiungere telepaticamente 4 soggetti. (Durata: 3 turni)
  • Liv.5 » Il FDL può raggiungere telepaticamente 5 soggetti. (Durata: 3 turni)

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): d20 >=10 se stanchi, feriti o oltre l’attivazione di abilità concessa dal livello di razza. In caso di riuscita, la potenza della skill è comunque dimezzata.
DADO ABILITÀ: Mente VS Mente
NOTE: La comunicazione è possibile solo se chi comunica ha a vista il soggetto che intende coinvolgere telepaticamente. Quest’abilità non fa danni fisici, mai e in nessun caso, ma è possibile che si desideri rifiutare la comunicazione, sarà necessario tirare un dado contrapposto (Mente VS Mente) ad ogni tentativo di “intrusione” mentale che si desidera respingere. Quando la skill è usata a scopo di disturbo (creando solo piccole distrazioni, tuttavia a volte fatali) bisogna riferirsi al caso di “rifiuto di comunicazione. Nel caso la skill venga utilizzata a scopo di disturbo, riferirsi alla durata dei turni. Nel caso si tratti, invece, solo di comunicazioni telepatiche, la skill dura per tutta la giocata, dopo la prima attivazione.

Terrore Ferale

Il Figlio della Luna è in grado di far percepire alle creature che lo circondano (qualsiasi esse siano, simili compresi) la propria natura bestiale e demoniaca. Questa andrà a modificare, in parte, i tratti del FDL e scatenerà, all'interno del raggio d'azione, un senso di forte timore. La trasformazione fisica va a mostrare gli occhi della bestia, indurendo i tratti del viso del FDL; gli zigomi si fanno alti, la mascella più evidente, la dentatura carnivora molto più marcata (i canini saranno più evidenti). Chi subisce la manifestazione della brutalità bestiale di un FDL dovrà usare le proprie abilità di Razza come sotto sforzo. Ogni livello posseduto conferisce un +1 ad ogni tiro collegato all’uso di questa abilità.

  • Liv.1 » Il FDL manifesta la propria presenza bestiale in un raggio di 2 m (durata: 2 turni).
  • Liv.2 » Il FDL manifesta la propria presenza bestiale in un raggio di 3,5 m (durata: 2 turni).
  • Liv.3 » Il FDL manifesta la propria presenza bestiale in un raggio di 4,5 m (durata: 2 turni).
  • Liv.4 » Il FDL manifesta la propria presenza bestiale in un raggio di 5,5 m (durata: 3 turni).
  • Liv.5 » Il FDL manifesta la propria presenza bestiale in un raggio di 6,5 m (durata: 3 turni).

UTILIZZO SOTTO SFORZO DELLA SKILL (dopo l’azione): d20 >=10 se stanchi, feriti o oltre l’attivazione di abilità concessa dal livello di razza. In caso di riuscita, la potenza della skill è comunque dimezzata.
DADO: Mente VS Costituzione
NOTE: La presenza bestiale, sebbene percepita quasi al limite del tangibile, non è visibile ad occhio nudo (pertanto sicuramente non osservabile da mondani), ma le trasformazioni somatiche ed i ringhi emessi dal FDL sono mutazioni visibili anche ad occhio munito di Velo. La presenza ferale è tanto forte da costringere l’uso sotto Sforzo anche di eventuali skill difensive.